DIFENDITI  E  SOSTIENICI

E' DOVERE DEL CITTADINO INNESTARE L'AUTODIFESA


 

 

 

 

 

 

 


 

I non donatori devono munirsi di una dichiarazione autografa d'opposizione all'espianto di organi e tessuti in quanto non è stato emanato il Decreto attuativo per la manifestazione di volontà a norma della Legge n. 91 del 1 aprile 1999 art. 5 e pertanto siamo ancora in Disposizioni Transitorie (art. 23).

L'art. 23 recita "...è consentito procedere al prelievo di organi e tessuti … salvo che il soggetto abbia esplicitamente negato il proprio assenso", o se la famiglia presenta opposizione scritta entro le 6 ore del cosiddetto accertamento di "morte cerebrale" (opposizione negata se il soggetto ha firmato come donatore).

Dunque il "silenzio-assenso" introdotto dagli artt. 4 e 5 della legge non ha trovato attuazione ma vige in sua vece una forma subdola di "donazione presunta" (limitata dalla opposizione scritta), tenuta colpevolmente nascosta ai cittadini.
Non è vero quindi che "nel nostro Paese vige il principio del consenso o del dissenso esplicito" come enunciato da Nanni Costa (1) del Centro Nazionale Trapianti.

Ecco perché la dichiarazione autografa d'opposizione è necessaria.

 

      

       La Carta-Vita/Dichiarazione Autografa diffusa dalla Lega Antipredazione documenta la tua volontà basata sui diritti personalissimi, diritti umani, diritti naturali e sui principi fondamentali della Costituzione, contravvenuti dalle attuali leggi che impongono il concetto e la dichiarazione di “morte cerebrale” a cuore pulsante e, salvo opposizione scritta, l'espianto di organi  e tessuti a cuore battente per trapianto. Va presentata sempre in caso di ricovero. La dichiarazione deve essere portata con sé e resa nota ai propri familiari e amici che sono coloro che ci difendono nell'emergenza.
  
 

 

Diffida delle istituzioni che fanno propaganda

usando le emozioni per incrementare i trapianti.


ATTIVITA' ORGANIZZATIVA E DI TUTELA


IN BASE ALLA RACCOLTA FONDI:

-
Convegno nazionale dei medici critici sul concetto di “morte cerebrale” ed espianto a cuore battente.
- Ristampa del documento scientifico “Rethinking Brain Death”, Ripensamento sulla morte cerebrale, R. D. Troug, MD; J. C. Fackler, MD; Critical Care Medicine, Vol. 20, No. 12.
 

SIAMO FINANZIATI SOLO DAI SOCI

Ai soci garantiamo:

la CARTA-VITA / Dichiarazione Autografa d'opposizione in formato cartaceo.

AGGIORNAMENTI legislativi, scientifici ed etico/culturali;

ATTIVITA' organizzativa di tutela e di lotta.

I comunicati stampa sono indirizzati ai soci e alla mailing list
mentre le lettere, i messaggi e le segnalazioni, sia cartacee che elettroniche, sono riservate ai soci
.

DIFENDI TE STESSO ED I TUOI CARI

 

         COME ISCRIVERSI

 
  Conto Corrente Postale 18066241 intestato a
  Lega    Nazionale Contro la Predazione di Organi

   
  Bonifico Bancario presso il Banco Posta:
  IBAN: IT35 S076 0111 1000 0001 8066 241
   
  Assegno bancario non trasferibile
 
  PayPal   (vedi più sotto, Contributo)
 
  Per velocizzare trasmettere nota del versamento
  alla sede,  via e-mail o via fax 035-235660.
  Causale: iscrizione/rinnovo 2019, contributo.
 

 

 


 

 

         QUOTE ASSOCIATIVE

   Socio effettivo                                                       € 70,00

   Socio sostenitore                                               € 100,00

   Socio trainante                                                    € 200,00

  Socio benemerito                                                € 300,00

  Socio Idealista                                                      €        .....

  Contributi liberi                                                                .....

 

  Non socio solo Carta-Vita cartacea                    € 20,00

 
 
 



 



 

La tua iscrizione di sostegno o un tuo contributo libero immediato aiuta a portare la verità ad altri cittadini

E' palese una evidente discriminazione nei confronti dei Non-donatori (in contrasto con l'art. 3 della Costituzione) i cui diritti vengono negati con decreti ingannevoli e contro-legge.
Ultimo inganno "Una scelta in Comune". Quando il cittadino richiede o rinnova la Carta d'Identità l'operatore dell'anagrafe introduce un modulo contro-legge in ordine alla donazione d'organi e tessuti e pretende una firma che viene travasata nel pericoloso Sistema Informativo Trapianti, database del Centro Nazionale Trapianti (vedi Comunicato Donazione organi - 10 motivi per non firmare il modulo all'anagrafe (26 febbraio 2019) e precedenti, sezione Comunicati Stampa).

Dobbiamo sfondare il muro di silenzio che i media ci costruiscono intorno e smascherare le fandonie che diffondono come lacchè della dittatura sanitaria. Ecco perché a chi scarica la nostra Carta-Vita per tutelarsi nell'emergenza chiediamo un aiuto economico per fare di questa iniziativa un'occasione di autodifesa nell'autogestione.

Contribuisci anche tu con un libero contributo! Grazie!


Carta-Vita/Dichiarazione Autografa


Guida alla compilazione
 

 

(1) L'11 marzo 2019 la Ministra della Salute Giulia Grillo ha nominato il dott. Massimo Cardillo, ematologo, nuovo direttore generale del Centro Nazionale Trapianti (Cnt), in sostituzione del dott. Nanni Costa che dal 1999 al 2019 ha governato il Cnt per 20 anni consecutivi a 240 milioni di lire annui. Massimo Cardillo si è già presentato pubblicamente come colui che a lato del consolidamento dell'espianto a cuore battente svilupperà programmi per la cosiddetta "donazione a cuore fermo" altrimenti detta "a cuore non battente" ma cervello vivo, totalmente illegale e contro-legge. Altro pericolo per i non-donatori.


www.antipredazione.org